Quando Toys R Us ha dichiarato bancarotta ovviamente i ragionamenti da fare sono stati tanti.

Indubbio che la componente finanziaria abbia portato tutti noi a comprendere quanto l’ E – commerce stia cambiando ogni industry posizionando nuovi modelli di acquisto e consumo.

Ma il fallimento di Toys R Us p anche molto altro.

Dice di una miopia di alcuni settori di mercato al cambiamento.

Può mai sparire una delle più grandi catene al mondo di giocattoli? I giocattoli si venderanno per sempre.

Ecco il primo errore. Forse i giocattoli si venderanno sempre, ma i bambini stanno cambiando e con loro l’esigenza di prodotti sempre più somiglianti a nuovi modelli di interazione.

Gli smart toys sono il trend del mercato; da qui al 2021 ne saranno distribuiti circa 421 milioni e sarà la categoria del mercato TOYS a crescere di più. parliamo di una crescita annua del circa 35%.

E se tutto cambia, cosa possiamo aggiungere all’esperienza di acquisto per rendere gli spazi fisici, gli stores di giocattoli, spazi interattivi?

Noi abbiamo sperimentato un modello.

Abbiamo portato un laboratorio di coding e robotica con i Robot Clementoni, in un negozio di giocattoli.

Cosa abbiamo imparato

  1. Aprire le scatole, toccare i prodotti, giocare e vederli in azione coinvolge i bambini ma soprattutto rende consapevoli gli adulti del potenziale educativo di questi toys.
  2. I bambini si divertono e gli spazi sono vivi. Una nuova esperienza utente, corsie e scaffali che prendono vita grazie agli Educatori che spiegano il funzionamento e lavorano con i ragazzi.
  3. Il coding e le nuove competenze digitali vanno raccontate a bambini, ragazzi e loro genitori. Quale posto migliore di un luogo in cui tutti questi soggetti entrano con gioia, pronti a vivere un momento felice e si predispongono all’ascolto?

I vari toys store possono quindi diventare un luogo di intrattenimento intelligente, eduteinement, educativo e ludico.

Costruire esperienza, contenuto e servizi attorno al mercato dei giocattoli.
Dopo il fallimento di ToysRUs ho scritto esattamente questo.
Ed è per questa ragione che costruiamo esperienza attorno ai prodotti di apprendimento.

La smart toys Education non è solo utilizzo di giocattoli connessi, ma soprattutto un nuovo modo di concepire la cultura dell’intrattenimento e dell’apprendimento, partendo dalla Customer experience di grandi e piccini. (Online ed offline).

Tinkidoo come nuova leva di marketing per la distribuzione e diffusione dei giocattoli connessi e legati all’apprendimento delle competenze digitali.

I numeri?

il 70% dei bambini nei nostri laboratori chiedono di acquistare un prodotto con un costo di acquisizione più basso dell’advertising mass market su canali mainstream (TV ad esempio) e con un link tra esperienza e prodotto che fidelizza l’utente.

Genitori soddisfatti e consapevoli, bambini e ragazzi felici.

Se hai uno store e vuoi portare uno dei nostri laboratori scrivi a sonia@tinkidoo.it